Medicina Taoista: il Polmone-Fei

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

pompini

Il Polmone corrisponde al movimento metallo di cui è Ministro e di cui rende manifeste le istanze all'interno dell'organismo. Come il metallo, rappresenta l'Ovest, l'autunno, il passaggio dallo yang allo yin.

 

Attraverso la respirazione, il Polmone è connesso con l'energia del Cosmo, ne controlla l'interiorizzazione e oltre a ciò governa il livello dei liquidi tramite la perspiratio insensibilis, l'emissione dei liquidi con la respirazione.

 

Secondo la medicina taoista, i movimenti respiratori sono di fondamentale importanza per favorire l'arrivo dei liquidi ai Reni. Con il Cuore occupa una posizione privilegiata nella parte alta del corpo: sormonta gli altri organi e li ricopre.

 

Il Polmone, posto in posizione sovradiaframmatica e strettamente vicino al Cuore, ne è il Ministro e il Consigliere. Governa i processi di nutrizione cui collabora con la respirazione e la difesa immunitaria. Regge l'insieme dei soffi dell'organismo yin e yang, trovandosi così in un rapporto privilegiato con la coppia Milza-Pancreas: l'energia degli alimenti viene elaborata da Milza-Pancreas e attraverso l'ossigeno dell'aria si produce quell'energia che alimenterà i 5 organi e i 6 visceri.

 

Caratteristiche del Polmone

Nella medicina taoista il Polmone è l'organo che comunica direttamente con l'esterno tramite la trachea, la laringe, il naso, la bocca e la pelle; così, quando i fattori patogeni esterni aggrediscono l'organismo, il Polmone viene a essere attaccato per primo. Per questo la tradizione taoista lo definisce un organo sensibile.

 

I Pa, O anime vegetative, che risiedono nel Polmone, costituiscono la base della strutturazione dei riflessi vitali e della vita vegetativa in generale. Le anime corporali, essenza stessa della vitalità di una persona, sono legate alla respirazione. Così, una persona ansiosa o triste ha la respirazione corta, superficiale e bloccata.

 

Le anime Pa sono 7, ciascuna deputata al controllo di un orifizio (occhi, narici, orecchie, bocca), affinché l'energia non si disperda. L'emozione che attacca i Pa è la tristezza: opposta alla gioia, osteggia la vitalità della persona.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna