Il sesso secondo il Kamasutra

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

sesso nel kamasutra

Il Kamasutra non può essere considerato solo il trattato della sessualità indù del III secolo d.C.; infatti, nonostante nel libro siano illustrate le tecniche sessuali che consentono di ottenere piacere, i confini che disegna sono molto più ampi.

 

Secondo la filosofia indù l'uomo retto non deve trascurare nessuna delle componenti che determinano l'armonia dell'esistenza, cioè: Dharma, l'osservanza della religione; Artha, l'attività economica e politica; Kama, la vita dei sensi.

 

Le sfere dell'etica, dell'utile e del sesso devono integrarsi armoniosamente fra loro. Occorre, però, fare una precisazione: nella civiltà indù il sesso non ha la stessa valenza che ha in Occidente; infatti, l'amplesso è visto come l'unione di 2 istanze vitali: Parusha, la materia, e Prakriti, l'energia.

 

Senza questa unione la carne sarebbe priva dell'energia che la rende viva; ed è solo nella materia che l'energia può concentrarsi e trasformarsi. Il Kamasutra non dà precise indicazioni sulla cura dei disturbi organici tramite le posizioni sessuali (cosa che invece fa il Tao); tuttavia, è implicito nella filosofia indù il fatto che l'unione dell'uomo e della donna, rappresentante quella delle istanze del Creato, porti al benessere globale dell'individuo e questo si ripercuote positivamente sia sull'esistenza del singolo sia, di conseguenza, sull'Universo.

 

Le diverse posizioni sessuali suggerite dal Kamasutra sono volte a procurare il massimo piacere ai membri della coppia, liberi da subordinazione dell'uno rispetto all'altro. Infatti, premessa del Kamasutra è la 'coltivazione' della persona, sia essa uomo o donna, secondo il principio dell'autonomia.

 

Il sesso nel Kamasutra non ha uno scopo procreativo, anche se non lo esclude aprioristicamente. Nell'ultimo libro del Kamasutra si stabilisce un legame fra il sesso e la salute, tramite un piccolo accenno all'uso di sostanze di origine vegetale, da usare anche durante l'amplesso, che possono risolvere alcuni disturbi: dalla caduta dei capelli ai problemi di erezione o di eccitazione femminile.

 

Le indicazioni si trovano nella settima e ultima parte del Kamasutra, nel capitolo intitolato 'Circa i mezzi con cui attrarre a sé gli altri', dove una frase conclusiva riassume il senso e l'utilità dell'esercizio di una buona sessualità:

‘Insomma, la persona intelligente e prudente e che attenda Dharma, Artha, nonché Kama, senza divenire schiavo delle proprie passioni, avrà successo in tutto ciò che intraprende’.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna