Tecniche e discipline sessuali occidentali

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

sesso al femminile

È difficile contestualizzare dal punto di vista storico l'origine delle tecniche sessuali occidentali. Come abbiamo già detto, il fine ultimo dell'unione fra uomo e donna, per la tradizione giudaico-cristiana, è la procreazione, motivo per cui, probabilmente, si è dato poco spazio alla ricerca e alla sperimentazione di differenti tecniche sessuali.

 

I costumi si sono modificati nel tempo, l'educazione alla morale ha portato a limitare la promiscuità tipica di alcuni periodi e delle pratiche sessuali di differenti momenti storici abbiamo solo informazioni indirette grazie a dipinti, incisioni e opere letterarie, talvolta fortunosamente sfuggiti alla censura.

 

L'Ars amatoria di Ovidio

Un esempio di educazione sessuale, o meglio di educazione sentimentale occidentale, è l'Ars amatoria (Arte di amare) di Ovidio. Scritta intorno al I-II secolo d.C., più che trattare di modalità di conduzione del rapporto sessuale similmente a quanto avviene nel Tao, nel Kamasutra e nel Tantra, l'opera di Ovidio illustra le tecniche di seduzione necessarie ad assicurarsi i favori delle signore romane del tempo.

 

L'intellettualismo di Ovidio riduce l'amore a una tattica galante che tende a soddisfare una sessualità capricciosa e raffinata; esalta, inoltre, nell'amante e nell'amata, l'artificiosa simulazione del sentimento. D'altro canto l'Arte di amare diventa una piacevole lettura, perché in essa si scopre l'umorismo di Ovidio che non risparmia la sessualità. Dell'autore si coglie anche il profondo antifemminismo, comune a tutti i poeti latini; pure se, presuntuosamente, Ovidio ritiene che le lettrici romane dell'Ars amatoria avrebbero potuto pensare, senza confessarlo: “Come ci conosce bene".

 

In sostanza, dunque, il suo testo è un manuale di conquista galante che poco ha a che vedere con opere orientali quali il Tantra o il Kamasutra, ma occorre comunque citarlo perché ben rappresenta un esempio della differenza che con il tempo è andata aumentando fra il mondo occidentale e quello orientale.

È così che Ovidio stesso ci invita a leggere ciò che ha scritto: - Se c'è tra voi chi non conosca ancora l'arte d'amare, legga il mio poema e fatto esperto colga nuovi amori! –

 

Occorrerà dunque arrivare all'epoca contemporanea, dopo la rivoluzione sessuale degli anni Settanta per trovare, in Occidente, alcune indicazioni sulla pratica sessuale. In molti casi, le metodologie proposte dai sessuologi non sono diverse da alcune pratiche orientali e anzi, talora, a esse si ispirano.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Banner