Sesso anale

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

sessoanale

Tabù o piacere? L'idea di praticarlo non scatena l'entusiasmo di molte donne, che non osano provarlo perché temono che sia doloroso o che procuri lacerazioni, lo vedono come una cosa sporca o come una pratica che suona omosessuale.

 

Si tratta di un tabù e preferiscono evitare l'argomento. La grande sorpresa è che la maggior parte di loro (se lo pratica correttamente) cambia idea quando lo prova. Ma la domanda è: quando si decidono a provarlo? Nella gran parte dei casi quando è lui a chiederlo: il sesso anale è una fantasia maschile molto comune. Perciò finiscono con accettare, un po' per curiosità e un po' perché lui insiste a volerlo fare.

 

Perché mai è un tabù per la donna se per l'uomo è un piacere? Forse per via dei tre pregiudizi che ho citato e che molte di noi hanno ancora in testa. Dammi retta, liberatene. Solo così potrai vivere nuove e inenarrabili esperienze di piacere. Di seguito ti indico le ragioni per farlo.

 

Il sesso anale non è sporco. È evidente che il tuo ano contiene batteri, ma basta semplicemente lavarlo bene con acqua e sapone e il problema scompare. Il sedere è una parte del corpo da pulire, come le orecchie o l'ombelico. Guarda la cosa da un'altra prospettiva: il tuo buchetto è pulito, sarà il sesso anale a essere «sporco». Sarà un gioco erotico per nulla convenzionale, il più rozzo e osceno che praticherai con il tuo amante. Per caso il proibito non ti attrae?

 

Il sesso anale non è doloroso. Forse ti darà un po' fastidio quando comincerai a farlo, per la mancanza di abitudine. Il retto è abituato a espellere, non a introdurre materia. È come quando eri più giovane e hai fatto l'amore per la prima volta. Sapevi che ti avrebbe dato fastidio o ti avrebbe fatto male, ma caspita, come ne hai goduto (e ne stai godendo tuttora)! Con il sesso anale succederà lo stesso. Come nella vagina, anche nell'ano è presente una gran quantità di terminazioni nervose sensibili che aprono la porta al piacere sessuale. Con l'uomo giusto, l'atteggiamento corretto e la lubrificazione adeguata, ti garantisco che sarà un'esperienza da orgasmo.

 

Il sesso anale non è una pratica omosessuale. Sei arrivata a pensare che se il tuo uomo ti vuole penetrare l'ano ha tendenze omosessuali? Scordatelo, è una sciocchezza. È ovvio che esistono maschi che cambiano tendenze anche dopo il matrimonio, però il motivo non è certo il sesso anale che praticano con la moglie.

Anzi, ti dirò che molti ragazzi gay non praticano la penetrazione anale con il compagno e ti ricordo anche che il sesso non si limita ai genitali, perché abbiamo zone erogene distribuite in tutto il corpo.

 

Dopo aver superato il tabù e aver fatto sesso anale la prima volta, sono molte le donne che godono di questa pratica in quanto stimola la mente (è «pericoloso», emozionante, perverso ... ) e il corpo (l'ano e la vagina sono molto vicini e condividono le stesse terminazioni nervose).

Questo contenuto è stato archiviato. Non è più possibile inviare commenti.