Il sesso femminile

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

sesso al femminile

Passo dopo passo

Innanzitutto bisogna sapere di che cosa stiamo parlando, cioè dare un nome a ogni parte, magari con un pizzico di umorismo.

 

Alla scalata del monte di Venere. Come se tu fossi Gulliver nel paese dei giganti, sali più volte con le labbra e le dita su questo monte. Scalalo, sfioralo, accarezzalo ... ma che non ti venga in mente di strappare i peli o tirarli: non è per nulla divertente.

Si tratta di una zona di tessuto grasso che copre l'osso pubico e protegge la tua compagna quando ti avvicini alle sue parti intime.

 

Caccia al tesoro

Le grandi labbra. In mezzo alla peluria, che puoi scostare, troverai uno dei primi tesori che cerchi, le grandi labbra.

Non ti sorprendere se le vedi cambiare di dimensione: se la tua compagna è eccitata, si gonfieranno. In effetti, come il pene, sono composte di tessuto erettile. Moltissime persone non lo sanno, ma le grandi labbra hanno molte terminazioni nervose. Leccale dall'alto in basso: è eccitantissimo!

 

Le piccole labbra. Il loro compito, come quello del prepuzio che copre il tuo pene, è di coprire la clitoride. A differenza delle grandi labbra, non hanno peli, ma sono coperte di terminazioni nervose che le rendono sensibili in modo esplosivo.

 

Sono di dimensioni diverse da donna a donna, ma questo non ha alcuna relazione con il livello di piacere che si può raggiungere. Trattale bene e lei vedrà le stelle: lecca, bacia, succhia .. . o accarezza con le dita.

 

Per adesso basta, il sesso femminile va scoperto delicatamente, piano piano, con dolcezza. Per farla godere il segreto è il sesso lento … ricorda: slow sex e mi ringrazierai.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna