La clitoride: il pene femminile

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

femmine

Il pene femminile

La clitoride. Quando la raggiungi, trattala come ti piacerebbe che lei trattasse il tuo pene: stimolala dolcemente, succhiala, toccala. Non averne paura, ma avvicinati a lei con rispetto.

 

Per la maggior parte delle donne, la stimolazione diretta è troppo intensa, a meno che non siano molto eccitate. Se riceve troppe attenzioni, può ritrovarsi indolenzita, proprio come la punta del tuo pene. L'unica parte visibile della clitoride è la punta; ciononostante, abbraccia tutte le labbra della vagina ed è formata di tessuto erettile, il che significa che si gonfia e si indurisce. Come accade per il pene, anche per la clitoride le dimensioni possono variare, ma non sono in alcun modo collegate alla sensibilità.

 

Il corpo cavernoso. Si tratta dei lati estremi della clitoride che coprono l'interno delle labbra; sono molto sensibili.

 

I tre orifizi

L'uretra. Supera ogni dubbio o ripugnanza: a volte il piacere va di pari passo con ... l'ignoto. Perché no? Ti propongo una visita a un punto un po' ... umido. Dall'uretra esce l'urina, ma la parte non è conosciuta solo per questo: hai mai sentito parlare del punto U? Si trova proprio in questa zona molto sensibile. Alcune donne, se stimolate esattamente qui, possono raggiungere l'orgasmo. Non ti venga in mente di inserirvi qualcosa ... ma solo di baciarlo, senza dimenticare di chiedere alla tua partner come si sente quando lo fai.

 

L'apertura vaginale. Quando la tua amante è molto eccitata, troverai questa apertura. Ricordati che è ricca di terminazioni nervose, perciò è davvero sensibile. Quindi, non farti venire idee brillanti come aprirla eccessivamente, introdurvi qualcosa di affilato o soffiarci dentro. Meglio essere chiari.

 

L'ano. Non presenta alcun mistero, perché è esattamente uguale al tuo: un'apertura verso il retto. Prima di accarezzarlo o leccarlo, ti suggerisco di consultare la tua partner. Non a tutte le donne piace giocare con questa parte del corpo. Meglio prevenire che curare, quindi prenditi cinque minuti di tempo per chiederglielo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna