Procurare un orgasmo

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

orgasmi femminili

Lo so: stai pensando i giochi erotici spinti, eccitare la tua donna, leccarla e penetrarla è tutto molto bello, ma se non riesci a procurarle un orgasmo non vale niente.

 

Ne sono certa: se ci avrai messo interesse e affetto, alcune donne, arrivate a questo punto, lo avranno già raggiunto l’orgasmo. Ma se non è così e sei sfinito, con le dita e la lingua sul punto di arrendersi, e sei rimasto senza immaginazione, passiamo al piano B.

 

Non sperimentarlo mai se lei non è molto, molto eccitata, perché se lo metti in atto troppo presto le provocherai solo dolore.

Basta con le leccatine alla clitoride. Passiamo a cose più serie: prendila in bocca e succhiala, poi lasciala andare e ricomincia aumentando l'intensità, ma non passare alla penetrazione.

 

Un'altra proposta: metti la lingua a forma di cilindro, muovila avanti e indietro. Non ti ricorda qualcosa? La tua lingua le sta facendo ciò che la sua vagina fa al tuo pene. Forse adesso capirai perché la tua partner freme così.

 

Sai qual è la cosa più bella? Che noi donne, a differenza degli uomini, possiamo avere un orgasmo ... o mille orgasmi di seguito!

Quindi se la tua compagna è una di quelle che ne ha di veloci, non c'è motivo di fermarsi: regalale diversi orgasmi in modo che non ti dimentichi e faccia lo stesso con te. Per cambiare un po', lascia riposare la sua clitoride e concentrati sul punto G, se l'hai trovato, e falle raggiungere un secondo orgasmo.

 

Non ti garantisco il risultato, ma provare non costa niente. Il fatto che lei si accorga che stai per tornare all'attacco la predisporrà positivamente per attendere un orgasmo. Il suo corpo te lo renderà molto più facile, se il motore è già caldo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna